maniche Vestito Donna Senza Bridal Mall Rosa qtTwff

Articolo di Roberto Della Seta su Il Fatto Quotidiano –

Non c’è solo Donald Trump a spargere incertezza e pessimismo sulla Conferenza sul Clima in corso a Marrakech. Negli obiettivi dichiarati, il vertice marocchino dovrebbe concretizzare soprattutto sul piano finanziario l’impegno, preso un anno fa a Parigi da quasi tutti i Paesi del mondo, a fare il necessario perché l’aumento della temperatura terrestre resti sotto i 2 gradi e i danni sociali ed economici già prodotti dal riscaldamento globale non diventino catastrofici: i timori che questo processo venga bloccato dall’elezione alla Casa Bianca del “negazionista” Trump, secondo il quale – parole testuali – il “climate change” è una bufala messa in giro dai cinesi per colpire l’America, pesano inevitabilmente sui lavori della Conferenza, ma almeno per gli ambientalisti europei altrettanto scoraggiante è lo spettacolo di un’Europa che ha perso del tutto, meglio ha abbandonato, il ruolo tenuto per anni di battistrada nella lotta ai cambiamenti climatici. A Marrakech l’Europa come protagonista al tavolo dei negoziati semplicemente non esiste. Sono venuti alcuni leader nazionali – Merkel, Hollande, Rajoy -, ma sul clima più ancora che sul resto l’Unione europea cammina ormai in ordine sparso: con Paesi come la Germania, l’Olanda, la Danimarca che a casa loro e qualunque sia la maggioranza politica che li governa spingono sulle politiche necessarie a stabilizzare il clima – efficienza energetica, fonti rinnovabili, meno petrolio e carbone -, e altri con in testa buona parte dei Paesi dell’est che come sull’immigrazione così anche su ambiente e clima remano contro qualunque innovazione. E l’Italia? Qui a Marrakech Renzi non si è visto, troppo concentrato sul “giudizio di Dio” del 4 dicembre, e del resto avrebbe avuto poco da dire: in Italia da anni, e a prescindere dal colore del governo di turno, le politiche ambientali sono al palo, e in particolare l’esecutivo guidato da Renzi si è distinto come paladino delle trivellazioni petrolifere e nemico dei produttori di energie rinnovabili.

L”afonia” dell’Europa sulla questione climatica ha del paradossale: solo qualche anno fa tutti i principali leader europei contestavano con forza l’indisponibilità mostrata per lungo tempo da Usa e Cina verso ogni impegno internazionale vincolante in materia, oggi ad indignarsi per le sparate di  Trump e a ricordare che l’Accordo siglato a Parigi è una scelta irreversibile è proprio la Cina, che nel frattempo si è messa lei alla testa del fronte mondiale contro il “climate change”.

Queste le cattive notizie, ma da Marrakech, dove insieme ai governi ci sono migliaia di Ong e di imprese, ne arrivano anche di buone. Mentre l’Europa balbetta, mentre Trump minaccia di uscire dall’Accordo di Parigi e promette di rilanciare negli Stati Uniti petrolio e carbone, in tutto il mondo sembra saldamente all’opera una forte dinamica tecnologica ed economica di radicale e positivo cambiamento nei modi di produrre e consumare l’energia, di progressiva fuoriuscita dei sistemi energetici dalla dipendenza dai combustibili fossili: nel 2015 gli investimenti in fonti rinnovabili sono cresciuti del 21% rispetto all’anno prima e hanno più che doppiato gli investimenti in fossili (290 miliardi contro 130); in Italia le energie pulite sono arrivate a coprire oltre un terzo del fabbisogno elettrico nazionale; la Cina, di gran lunga il primo consumatore di carbone nel mondo, ha deciso di dimezzarne l’uso entro il 2020. Accanto a queste “macro-tendenze”, moltissimi esempi più specifici confermano che il declino dell’energia fossile è inarrestabile. Per dire: proprio nel corso della Conferenza un rappresentante australiano ha annunciato che entro il 2020 tutta l’energia consumata nella capitale Canberra sarà rinnovabile e il governo olandese ha ribadito la scelta di mettere al bando dal 2025 le auto a benzina e diesel.

Insomma, per decenni gli ambientalisti si sono abituati a confidare nella politica per rendere più verde l’economia, e infinite volte si sono sentiti ripetere: “I vostri sono sogni, la dura logica dell’economia e del profitto vi condanna”. Oggi, e al di là delle conclusioni formali della Conferenza che presumibilmente registreranno poco più di un nulla di fatto, ai Trump e ai tanti governanti che per difendere gli interessi della vecchia energia continuano ad infischiarsene del clima che cambia possono cominciare a rispondere: “E’ l’economia, bellezza!”.

Bridal Senza Donna Vestito maniche Rosa Mall
maniche Vestito Donna Senza Bridal Mall Rosa qtTwff maniche Vestito Donna Senza Bridal Mall Rosa qtTwff maniche Vestito Donna Senza Bridal Mall Rosa qtTwff maniche Vestito Donna Senza Bridal Mall Rosa qtTwff maniche Vestito Donna Senza Bridal Mall Rosa qtTwff